Sperlonga, lite per l’aria condizionata: morta l'impiegata aggredita da una collega

poste-italiane-ufficio-postale.jpg

É deceduta questa notte, dopo una settimana di coma, la 63enne di Terracina aggredita la settimana scorsa da una sua collega al termine del turno di lavoro presso l’ufficio postale di Sperlonga, in provincia di Latina.

Anna Lucia Coviello, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, è precipitata già dalle scale del parcheggio multipiano di Sperlonga durante una colluttazione con la collega Arianna Magistri, 45enne di Formia, legata all’uso dell’aria condizionata all’interno dell’ufficio.

La donna è caduta ed ha battuto violentemente la testa, perdendo subito conoscenza. Le condizioni erano parse gravissime fin dai primi istanti e ieri sera è arrivata la dichiarazione di morte cerebrale.

Rischia quindi di aggravarsi la posizione di Arianna Magistri, posta ai domiciliari subito dopo l’arresto, scattato poche ore dopo il ritrovamento di Coviello in fin di vita. La donna rischia ora l’accusa di omicidio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail