Bari, mafia: 41 arresti nel clan Misceo-Telegrafo - VIDEO

Aggiornamento - "Sembra di essere in Gomorra, invece è la realtà" ha commentato a margine degli arresti il pm della Direzione distrettuale antimafia di Bari Patrizia Rautiis. Gli inquirenti e il generale della Gdf Vincenzo Papuli parlano di una "criminalità cangiante, capace di variare con rapidità per composizione dei gruppi e dominio sul territorio" e "caratterizzata da un alto livello di conflittualita'" con gli stessi affiliati che "erano in stato di soggezione rispetto al boss".

Blitz antimafia contro il clan barese Misceo-Telegrafo. Questa mattina i militari della Guardia di finanza hanno arrestato 41 persone, presunti affiliati all'organizzazione. Le indagini che hanno portato all'emissione delle ordinanze di custodia cautelare sono state condotte dalla Dda di Bari. Le ipotesi di reato mosse a vario titolo agli indagati sono di associazione mafiosa, omicidi, tentati omicidi, traffico di droga, armi, estorsioni e rapine.

L'operazione denominata "Ampio Spettro" è stata messa a segno dalle fiamme gialle del Nucleo di Polizia Tributaria della Gdf di Bari. I fatti contestati sono relativi al periodo 2013-2014. Gli arresti sono stati eseguiti a Bari, Lecce, Foggia, Matera, Napoli, Benevento, Prato e Bologna. Nel dettaglio, 35 persone sono finite in carcere e 6 ai domiciliari. Nel corso del blitz sono stati sequestrati preventivamente beni mobili e immobili per 3 milioni di euro ritenuti nella disponibilità degli affiliati al clan.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail