Bimba morta in piscina, interrogato un 21enne

È arrivato anche il Reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri a San Salvatore Telesino, paese in provincia di Benevento dove si è consumata domenica la morte della piccola Maria.

La bimba rumena di 9 anni, scomparsa nel tardo pomeriggio, era stata ritrovata senza vita in una piscina di un casale. La piccola era nuda e i suoi vestiti erano perfettamente piegati al lato della piscina.

Questa notte è stato interrogato un ragazzo di 21 anni, operaio, connazionale della vittima. Il ragazzo, amico della bambina, l'avrebbe incontrata nel pomeriggio di domenica lasciandola poi fuori alla chiesa dove si sono perse le sue tracce.

Il 21enne, che quella sera si è poi recato da suo fratello in un altro paese del beneventano, è stato rilasciato dai carabinieri dopo l'interrogatorio. Il ragazzo è stato ascoltato come testimone e non risulta indagato in quanto la sua ricostruzione sembra coincidere con le testimonianze delle bambine che hanno visto l'amichetta in piazza.

È in programma per oggi pomeriggio l'autopsia sul corpo della piccola, che dovrà chiarire anche un elemento anticipato oggi dal Mattino: "Una ulteriore visita esterna sul corpicino della bambina avrebbe sancito tracce di violenza ma non recenti".

  • shares
  • Mail