Foggia, abusi su 7 minorenni: arrestato ex sacerdote

ITALY-PRISON-RIGHTS

Un ex sacerdote di 55 anni, Giovanni Trotta, è stato raggiunto in carcere da una nuova ordinanza di custodia cautelare che aggrava sensibilmente la sua situazione: in carcere per abusi sessuali su un bambino di 11 anni e ora sotto processo a Bari, l’uomo si è visto contestare in queste ore nuove e pesanti accusa relative a presunti abusi sessuali compiuti su sette minorenni di età compresa tra i 12 e i 13 anni.

I fatti contestati all’uomo risalgono al 2014 quando, già ridotto allo stato laicale, Trotta aveva iniziato ad allenare una squadra di calcio giovanile. Approfittando di quella posizione, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo avrebbe violentato cinque ragazzini e avrebbe filmato anche alcuni degli abusi.

Non solo. Secondo quanto spiega la Procura di Bari, l’uomo avrebbe anche adescato due dodicenni - un ragazzino e una ragazzina - attraverso Facebook Messenger. Interessato ai ragazzini, il 55enne si sarebbe servito della bimba per “ottenere materiale pedopornografico da spendere come esca con i bambini di sesso maschile di cui abusava e che si erano dimostrati più restii a recarsi presso la sua abitazione".

E, ancora:

Dimostrando fintamente interesse per i soggetti di sesso femminile, Trotta riusciva a convincere anche i minori più diffidenti a recarsi presso la sua abitazione e a perpetrare i suoi turpi crimini contro l'infanzia.

Trotta sarà giudicato il prossimo 14 luglio per il caso di abusi sessuali avvenuto nel 2015 e ora è accusato anche di violenza sessuale, adescamento di minori, pornografia minorile e divulgazione di materiale pedopornografico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail