San Salvatore Telesino: bimba ritrovata morta in piscina, continuano le indagini

21 giugno - I risultati dell'autopsia:

bimba-morta-piscina.jpg

20 giugno - La comunità di San Salvatore Telesino, cittadina di 4000 abitanti in provincia di Benevento, è sconvolta dalla morte di una bambina di 9 anni. Si tratta di un caso ancora insoluto: la piccola, di cui si erano perse le tracce per diverse ore, è stata ritrovata senza vita, nuda, in una piscina chiusa al pubblico.

La piccola Maria era scomparsa attorno alle 20 di domenica quando era nei pressi della chiesa di Santa Maria Assunta, dove si stava celebrando Sant'Anselmo. Circa tre ore dopo, la proprietaria di un pub si affaccia dalla finestra del suo locale e vede, nella piscina di un adiacente locale per ricevimenti, il corpo della piccola. Il casale era in quelle ore vuoto: non era in corso nessun evento, non c'erano né ospiti né lavoratori.

Inquietante il ritrovamento: la bimba era nuda e i suoi vestiti erano perfettamente piegati a bordo piscina.

Il parroco della chiesa dove la bimba faceva la chirichetta, don Franco, ha così commentato al giornale Ottopagine: "È terribile, non ci sono parole. Siamo terribilmente feriti: in un paese come il nostro poi, che sembra uno di quei luoghi dove cose del genere non possono mai accadere. Ci fa riflettere: dobbiamo essere più presenti con più forza, più impegno, più fede. Di certo, qualunque cosa accadrà e qualunque cosa si scoprirà, questa ferita resterà viva sulla pelle di San Salvatore Telesino".

I genitori della piccola, cittadini rumeni che vivono da tempo nel paese del beneventano, avevano dato l'allarme della scomparsa attorno alle 20. Poi il ritrovamento.

Gli inquirenti dovranno adesso accertare se sia stato un drammatico incidente oppure se ci siano delle persone coinvolte.

  • shares
  • Mail