USA, 12 bambine segregate in casa: arrestato pedofilo di 51 anni

Un uomo di 51 anni, Lee Kaplan, è stato arrestato giovedì nella sua abitazione di Feasterville, a pochi chilometri da Philadelphia, dopo esser stato sorpreso in casa con 12 bambine, in una situazione che non è ancora stata chiarita dagli inquirenti.

Kaplan, dopo aver tentato di nascondere alle autorità la presenza delle bimbe - tutte di età compresa tra i 18 anni e i 6 mesi - ha lasciato entrare gli agenti e provato a giustificarsi sostenendo che le due bimbe più piccole (una di 3 anni e una di 6 mesi) erano figlie sue e della ragazza più grande presente in casa, confermando di fatto alle autorità di aver avuto rapporti sessuali almeno soltanto con lei quando aveva 15 anni.

La giovanissima ha confermato di essere la madre delle due bimbe più piccole presenti in casa, ma ha spiegato ai militari di non essere sposata col 51enne.

Gli inquirenti, in questi primi giorni di indagini, hanno scoperto che la 18enne era stata concessa all’uomo dai suoi genitori, residenti in una comunità Amish non troppo distante da lì, dopo che Kaplan li aveva aiutati a superare dei problemi finanziari. Anche i genitori della giovanissima sono finiti in manette in attesa di ulteriori accertamenti.

Non si esclude che anche tutte le altre bimbe presenti nell’abitazione dell’uomo provengano dalla stessa comunità Amish ed è proprio quello che stanno cercando di chiarire le autorità locali, così come si sta cercando di fare chiarezza su eventuali abusi sessuali che le bimbe potrebbero aver subito.

I vicini di casa hanno riferito alle forze dell’ordine che le bimbe uscivano raramente di casa e che nessuna di loro frequentava la scuola.

Per i tre arrestati è stata disposta una cauzione da 1 milione di dollari ciascuno, quanto basta affinché restino dietro le sbarre fino all’inizio del processo.

lee-kaplan.jpg

  • shares
  • Mail