Giulianova Lido: lite per la viabilità, ucciso con una coltellata al cuore

Ucciso giulianova

Una lite per la viabilità, poi spunta un coltello, e un uomo viene ucciso con un fendente al cuore. È accaduto a Giulianova lido (Teramo) dove a seguito di un banale diverbio per il traffico due automobilisti hanno litigato finché uno di loro non è stato colpito a morte. La vittima è Paolo Cialini, di 47 anni.

L'omicida poco dopo è stato arrestato dai carabinieri secondo cui il litigio sarebbe stato causato da una mancata precedenza. L'aggressore in preda all'ira sarebbe sceso dall'auto con un'arma da taglio in mano e avrebbe colpito Cialini, residente di Mosciano S. Angelo (Teramo) come l'accoltellatore.

L'arrestato, originario di Bellante, è un 60enne che è ora in stato di fermo per l'accusa di omicidio volontario. Secondo quanto ricostruito dai militari di Giulianova i due automobilisti erano nelle rispettive auto, fermi a un incrocio. La vittima avrebbe suonato all'indirizzo della vettura che aveva davanti per sollecitare chi era al volante a muoversi: da qui la discussione sfociata nel delitto.

Dato l'allarme da altri automobilisti, sul posto, nel centro di Giulianova Lido, sono giunti i i carabinieri e l'ambulanza del 118 ma i soccorsi sono stati purtroppo inutili. Il 47enne dopo essere stato rianimato dal personale medico è deceduto al suo arrivo al pronto soccorso dell'ospedale.

  • shares
  • Mail