Bunker per latitanti scoperto nel reggino | Foto

bunker_bellocco_.jpg

Un bunker per latitanti in muratura di tre metri quadri di ampiezza è stato scoperto ieri dai carabinieri a San Ferdinando (Reggio Calabria) nella Piana di Gioia Tauro. Il nascondiglio era stato ricavato all'interno di una delle villette a schiera del complesso residenziale "Villaggio San Francesco".

L'abitazione sarebbe riconducibile, secondo gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia reggina, alla famiglia di Gregorio Bellocco, presunto elemento di spicco dell'omonima e potente cosca di 'ndrangheta di Rosarno, attualmente detenuto in carcere in regime ex art. 41-bis. A destare i sospetti dei militari era stata la presenza di anomalie e asimmetrie nel fabbricato.

Nel bunker, scoperto dai militari durante una perquisizione eseguita insieme agi specialisti dello Squadrone eliportato Cacciatori e della Compagnia Goc di Vibo Valentia, non sono state trovate suppellettili o altro che faccia pensare a un uso recente del covo. Al nascondiglio si accedeva tramite una botola basculante, formata da un blocco di cemento armato, che si abbassava tramite due pistoni idraulici, come riporta, con tanto di foto, Strettoweb.

  • shares
  • Mail