A Catania fermati 16 presunti scafisti. Migranti picchiati e maltrattati

Prima di partire i migranti venivano tenuti in Libia a pane e acqua e picchiati per circa un mese e mezzo.

Arrestati a Catania 16 presunti scafisti

La squadra mobile della Polizia di Catania e il nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza hanno condotto degli accertamenti che hanno portato al fermo di 16 extracomunitari con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Gli inquirenti, infatti, ritengono che i soggetti fermati abbiano a che fare con lo sbarco di 884 migranti arrivati a Catania lo scorso 28 maggio, soccorsi dal rimorchiatore italiano “Vos Thalassa”.

Il procuratore di Catania Michelangelo Patané ha spiegato che gli extracomunitari fermati guidavano un gommone con a bordo circa 150 migranti ed erano gli unici a indossare i giubbotti di salvataggio. Questo gruppo di scafisti, guidato da Mohammad Diallo, gambiano di 26 anni, era in contatto con una banda di criminali in Libia che si occupava della gestione della tratta di migranti. Questi ultimi hanno raccontato che, prima di affrontare la traversata in mare, venivano condotti in “connection house site” a Zuara e Sabratah e qui venivano tenuti per un mese e mezzo circa dai trafficanti, che davano loro da mangiare solo una volta al giorno pane e acqua e li maltrattavano picchiandoli con cinghiate e tenendoli in condizioni ai limiti dell’umano. Per il viaggio in mare pagavano tra i 500 e i mille euro, poi venivano fatti salire su gommoni o piccoli pescherecci senza giubbotti di salvataggio.

Mohammad Diallo guidava il natante, mentre gli altri 15 uomini fermati si occupavano di procurare tutto il necessario per il viaggio e per il mantenimento dell’imbarcazione.

I nomi degli altri 15 arrestati, che ora sono stati portati nella casa circondariale di Piazza Lanza, sono: Gad Abdelfattah, nato in Palestina nel 1991, Ahmad Omar, nato in Egitto nel 1992, Mohammed Ahmed, nato in Marocco nel 1993, Mohamad Al Ghdadi, nato in Marocco nel 1994, Youssef Almabrouky, nato in Marocco nel 1990, Jawad Boudraa, nato in Marocco nel 1996, Moad Elouzin, nato in Marocco nel 1995, Aziz Ghedbane, nato in Marocco nel 1984, Youreb Hajji, nato in Marocco nel 1987, Aziz Hashaoui, nato in Marocco nel 1980, Mohammen Herman, nato in Marocco nel 1988, Ahmed Ibrahim, nato in Palestina nel 1989, Bechir Maatouq, nato in Marocco nel 1991, Abudi Risaag Mayamed, nato in Etiopia nel 1997, e Moustapha Saber, nato in Marocco nel 1988.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail