Circoncisione casalinga a Torino, muore bambino di un mese

Ambulanza e Polizia, Italia

Un bambino di appena un mese, originario del Ghana e residente a Torino con i genitori, è morto ad un mese dalla nascita per le complicazioni seguite a una circoncizione tradizionale, eseguita in casa senza la presenza di un medico.

Secondo l'equipe del 118 che lo ha soccorso gli sarebbe stata somministrata una dosa eccessiva di paracetamolo, un farmaco usato come analgesico e antipiretico: i sanitari hanno provato più volte a rianimarlo ma il suo piccolo cuore non ce l'ha fatta. Secondo le prime ricostruzioni dopo la circoncisione, che sarebbe stata effettuata in casa, al neonato è venuta una febbre alta che i genitori hanno cercato di abbassare somministrando farmaci a base di paracetamolo. I sanitari sono intervenuti questa mattina, in seguito ad una chiamata da parte di una ragazza che vive in una scuola occupata di via Ciriè, a Torino, dove si trovavano i genitori e il bambino dalla notte scorsa e dove vivono un centinaio di stranieri cui si erano recati per chiedere aiuto.

Sull’episodio, adesso, stanno indagando gli uomini della Squadra Mobile: in base alle prime indiscrezioni, sembra che la circoncisione non sia stata eseguita all’interno dell’ex scuola.

  • shares
  • Mail