New York, spari a un concerto hip-hop: un morto

A New York si è temuta una strage quando ieri sera, intorno alle 22.15 ora locale, una sparatoria ha seminato il panico all’interno del locale Irving Plaza, nei pressi di Union Square, a Manhattan.

I colpi di pistola sono stati sparati nell’imminenza del concerto principale del cantante T.I. che era in programma per le 21.30, ma che è stato anticipato dall’esibizione di altri rapper. Un uomo di 33 anni è morto in seguito agli spari e altre tre persone sono rimaste ferite.

Gli inquirenti stanno cercando di capire la dinamica della sparatoria e il suo movente. Al momento della sparatoria nel locale erano presenti circa cento persone che hanno cercato di guadagnare al più presto l’uscita.


L’episodio sembra essere legato alle annose rivalità fra bande che caratterizzano il mondo del rap.

T.I., 35 anni, è uno dei rapper più famosi della scena statunitense e ha alle spalle un passato burrascoso: nel 2009 è stato condannato a un anno di prigione per episodi legati al possesso di armi.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail