Messina, botte e insulti agli studenti: sospese tre insegnati

Tre maestre di una scuola elementare di un piccolo comune in provincia di Messina sono state interdette dall’insegnamento in seguito all’accertamento da parte delle forze dell’ordine di una serie di maltrattamenti rivolti ad alcuni giovanissimi studenti.

Le indagini erano state avviate dopo la denuncia di alcuni genitori che avevano raccolto le confessioni dei figli, tutti bimbi di circa 7 anni, secondo i quali le insegnanti erano solite insultarli e schiaffeggiarli. Da lì è stato sufficiente installare delle telecamere nascoste e documentare l’attività quotidiana all’interno della classe.

E così, pochi giorni dopo, sono scattati i provvedimenti: una maestra di 57 anni, quella che si vede nel video che trovate in apertura, è stata sospesa a vita dall’insegnamento, mentre le due colleghe, di 40 e 47 anni, sono state sospese per sei mesi.

Sarebbe stata proprio la 57enne la principale responsabile dei maltrattamenti, pronta anche a minacciare gli studenti costringendoli a non riferire a casa quando accadeva in classe.

maltrattamenti-in-scuola-a-messina.jpg

  • shares
  • Mail