HIV a Roma, nuova ordinanza di custodia per Valentino Talluto: 43 i contagi contestati

ITALY-PRISON-RIGHTS

Si aggrava ulteriormente la posizione di Valentino Talluto, il 32enne romano arrestato nel novembre dello scorso anno con l’accusa di aver avuto rapporti sessuali non protetti pur essendo consapevole di avere l’HIV e di aver contagiato almeno 32 ragazze tra il 2006 e il 2015.

Il 32enne sieropositivo è stato appena raggiunto da una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere. A lui, nell’ordinanza firmata dal gip Francesco Patrone, vengono contestati ben 43 episodi tra contagi diretti e indiretti.

Tra quest’ultimi ci sarebbero il contagio di un bimbo, figlio di una donna contagiata anni fa, e quello di tre partner di donne contagiate dal giovane, che hanno avuto rapporti sessuali non sapendo di aver contratto l’HIV.

L’accusa che viene contestata nella nuova ordinanza è quella di epidemia dolosa. Il gip Francesco Patrone, pur avendo accolto la richiesta del nuovo arresto, non si è ancora pronunciato sulla pesante accusa ipotizzata.

Gli inquirenti hanno preso in considerazione il periodo che va dal 2006 ai giorni che hanno preceduto l’arresto del giovane.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail