Il terzo indizio | Seconda puntata 24 maggio 2016 | Luca Delfino

Segui in diretta con Blogo la seconda puntata de Il terzo indizio, in onda questa sera alle 21.15 su Rete 4.

  • 21.27

    Il terzo indizio inizia raccontando, attraverso una docufiction, il modo in cui Luciana Biggi e Luca Delfino si sono conosciuti in un locale, la sera dell'Epifania.

  • 21.30

    Bruna Biggi, la sorella di Luciana, subito dopo racconta come quella sera Luca e Luciana sono tornati insieme a casa e di come poi inizia la relazione.

  • 21.32

    L'avvocato di Luca Delfino racconta chi è e com'è il suo cliente.

  • 21.38

    Luca fin da subito si trasferisce a vivere a casa di Luciana e della sorella gemella Bruna. Quest'ultima non vede di buon occhio quel ragazzo strano di cui sanno pochissimo. Lui, dopo la morte della madre, suicida quando lui aveva due mesi, ha vissuto con il padre, la sua nuova compagna e un fratello. Ma presto se ne è andato di casa, vivendo di espedienti.

  • 21.39

    Ben presto Luca si dimostra molto geloso e possessivo nei confronti di Luciana, e arriva anche a picchiarla dopo soli 3 mesi insieme. Fino a quando lei, spinta anche dalla sorella, lo caccia di casa.

  • 21.50

    Venti giorni dopo che Luciana ha cacciato di casa Luca, la donna viene trovata agonizzante nei vicoli del centro storico di Genova. Quando arriva l'ambulanza è tardi: poco dopo Luciana muore.

  • 21.58

    Delle immagini delle telecamere di sorveglianza del centro storico di Genova riprendono una discussione tra i due, vicino ad altri amici. E poco dopo riprendono lui che prende furtivamente il telefono della ragazza e lo controlla. Poco dopo tra i due c'è un'altra discussione.

  • 22.05

    Le ultime testimonianze riportano che intorno alle due Luca e Luciana litigavano in un locale del centro storico. Poi, secondo la versione di Delfino, le loro strade si sono divise: lei ha preso il vicolo in cui poi ha trovato la morte, lui dice di aver preso un'altra strada.

  • 22.13

    Una telefonata anonima alla polizia accusa dell'omicidio Luca Delfino. Ma lui ha una sua versione dei fatti: dopo la lite si è separato da Luciana, che avrà incontrato un assassino, forse un rapinatore.

  • 22.22

    Poco dopo la morte di Luciana, Delfino contatta Antonella Multari, una ragazza che aveva conosciuto un anno prima in ospedale. Dopo pochi giorni vivono insieme a casa di lei, in provincia di Imperia.

  • 22.29

    I genitori di Antonella raccontano di come la figlia è cambiata di colpo: trasandata, irriconoscibile, spesso con dei lividi. Lui la picchiava e lei ha iniziato a non voler più vedere i genitori. Questi ultimi cercano in tutti i modi di aiutare la figlia, ancora di più quando scoprono che lui è sospettato per l'omicidio Biggi.

  • 22.43

    Antonella, grazie all'aiuto dei genitori, riesce a cacciare via di casa Luca. Ma lui dopo poco si ripresenta, la sera di Natale, ma viene mandato via e vengono chiamati i carabinieri. Iniziano le minacce, anche nei confronti della madre di Antonella, che sporge denuncia.

  • 22.53

    Vengono mandate in onda le immagini originali di uno dei processi a carico di Luca Delfino, per le minacce alla signora Multari.

  • 23.05

    Vendono mandate in onda le telefonate originali tra Antonella e Luca, in cui si sentono urla, minacce, e lei appare chiaramente terrorizzata da lui.

  • 23.09

    Il 28 aprile 2007 Delfino manda un sms ad Antonella: "Ricordati che giorno è oggi". Un anno prima, il 28 aprile 2006, era stata uccisa Luciana Biggi.

  • 23.14

    Con una docufiction vengono raccontati i due giorni precedenti la morte di Antonella, tutti gli spostamenti e le azioni di Delfino, pronto a tornare alla carica per il compleanno della ex.

  • 23.19

    Il 10 agosto 2007, a Sanremo, Luca Delfino uccide Antonella con 40 coltellate. La ragazza muore così, il giorno prima del suo compleanno.

  • 23.24

    Al processo Delfino viene sottoposto a una perizia psichiatrica e gli viene riconosciuto un vizio parziale di mente.

  • 23.33

    Per l'omicidio di Luciana Biggi Luca Delfino è stato assolto per insufficienza di prove.

  • 23.36

    Condannato a 16 anni di carcere per l'omicidio Multari, Delfino ne ha già scontati 9 e potrebbe presto godere dei benefici di legge.

alessandraviero_ilterzoindizio.jpg

Torna questa sera, alle 21.15 su Rete4, Il terzo indizio, il nuovo programma crime di Mediaset, affidato alla conduzione della brava Alessandra Viero. Quattro nuove puntate in compagnia della ormai consolidata squadra di Quarto Grado ci faranno compagnia nelle prossime settimane, con storie di cronaca note e ormai passate in giudicato.

Il 10 agosto 2007, Antonella Multari era alla vigilia del 33esimo compleanno. Da diverse settimane tentava di chiudere la relazione con Luca Delfino, ma l’uomo la perseguitava con chiamate, aggressioni e minacce. A nulla era servita una denuncia sporta alle forze dell’ordine: la giovane aveva paura. Luca era stato coinvolto, un anno prima, nel delitto di Luciana Biggi, 36enne con cui in passato aveva avuto una storia. In quel giorno di piena estate, mentre era in giro per Sanremo con un’amica, Antonella Multari viene sorpresa alle spalle da Delfino: 40 coltellate mettono fine la sua vita.

Le storie di queste due donne sono al centro del secondo appuntamento con “Il terzo indizio”, il programma condotto da Alessandra Viero in onda martedì 24 maggio, in prima serata, su Retequattro.

Grazie a docufiction e interviste a chi conosceva Antonella e Luciana, la trasmissione a cura di Siria Magri ricostruisce questi due casi di cronaca, legati tra loro nonostante gli esiti processuali diversi: per l’omicidio della Multari, la Cassazione ha confermato per Delfino una condanna a 16 anni e 8 mesi; per quello della Biggi, invece, l’uomo è stato assolto per insufficienza di prove.

Il terzo indizio | Come vederlo

Il terzo indizio va in onda per quattro martedì sera alle 21.15 su Rete 4. Se perdete una delle puntate la potete recuperare il giorno seguente su Video Mediaset a questo link.

Il terzo indizio | Second Screen

Per commentare e seguire le puntate de Il terzo indizio sui social potete usare l'hashtag #IlTerzoIndizio



  • shares
  • Mail