Reggio Calabria: evasione fiscale da 14 milioni

sequestro

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria ritiene di aver scoperto un'evasione fiscale da 14 milioni di euro messa in atto da una società con sede nella provincia operante nel settore del commercio all'ingrosso. Secondo le fiamme gialle per evadere i tributi la società non aveva indicato i ricavi per l’anno 2014, pur presentando la dichiarazione dei redditi e dell’Iva.

Dalle verifiche dei finanzieri dal Nucleo di polizia tributaria della città dello Stretto,
è emerso il reale volume d'affari dell'azienda per un imponibile nascosto al fisco di circa 14 milioni di euro. Il rappresentante legale della società è stato denunciato all'autorità giudiziaria per l'ipotesi di reato di dichiarazione infedele.

Agli accertamenti contabili e patrimoniali sulla società reggina la Gdf è arrivata dopo un’analisi di rischio basata sulle risultanze del controllo economico del territorio e dall’incrocio ed elaborazione dei dati contenuti negli ultimi applicativi informatici a disposizione.

Il tutto nel quadro del contrasto all'evasione fiscale che ostacola la normale concorrenza e accresce il carico tributario per le imprese oneste "a dimostrazione del costante presidio economico-finanziario esercitato dalle Fiamme Gialle, soprattutto in un difficile contesto socio-economico quale è quello della provincia di Reggio Calabria” spiegano i militari del corpo in una nota.

  • shares
  • Mail