Firenze: tenta furto in casa ma ha un malore, arrivano 118 e polizia

Ambulanza e Polizia, Italia

Stava tentando un furto in un'abitazione con dei complici quando si è sentito male, così è dovuta intervenire l’ambulanza che è arrivata insieme alla volante della polizia. L’uomo è stato soccorso mentre i complici sono riusciti a fuggire facendo perdere le loro tracce. È accaduto a Firenze giovedì. La banda di topi d’appartamento aveva preso di mira una casa del quartiere di Novoli. Uno dei malviventi aveva appena forzato la porta quando è stato colto da malore.

Verso le 11.30 l’autoambulanza del 118 era in zona con i Vigili del fuoco per un altro intervento, quando uno dei sanitari è stato fermato da un residente il quale segnalava che sul pianerottolo al quarto piano del suo palazzo era riverso a terra un uomo, proprio di fronte al portone blindato di un’abitazione con evidenti segni di scassinamento. La serratura era scardinata, i danneggiamenti erano vistosi.

Avvisata anche la polizia medici e agenti sono entrati in un condominio nei pressi di via Baracca dove hanno trovato il ladro ancora ansimante a terra. L’uomo a quel punto ha cercato di fuggire infilandosi nell’ascensore ma è stato bloccato dagli agenti: si tratta di un 50enne di Napoli con precedenti specifici, subito denunciato per furto aggravato in concorso con persone ancora ignote che non si sono fatte scrupolo ad abbandonare il “collega” che stava male. Il ladro è stato poi portato in ospedale per accertamenti. I complici dell’uomo sarebbero almeno due, per loro potrebbe anche scattare l’omissione di soccorso.

  • shares
  • Mail