Delitto del catamarano, Filippo De Cristofaro arrestato

Il caso del "delitto del catamarano" arriva oggi ad una svolta dopo due anni senza notizie. Filippo De Cristofaro, l'uomo condannato per l'omicidio della skipper Annarita Curina, è stato arrestato in Portogallo.

La vicenda, sempre molto seguita dai media, risale al 1988, quando l'allora 32enne "Pippo" De Cristofaro uccise con una coltellata e tre colpi di machete la 34enne Annarita Curina, skipper del catamarano Arx di cui l'omicida voleva impossessarsi per fuggire in Polinesia con la sua compagna, l'allora 17enne Diana Beyer.

De Cristofaro, condannato in secondo grado all'ergastolo, fuggì 9 anni fa dal carcere di Opera ma venne poi ricatturato. Nell'aprile 2014 la nuova fuga, dal carcere di Livorno.

La sua fuga, durata due anni, è terminata oggi con l'arresto avvenuto in Portogallo con l'operazione congiunta della Squadra Mobile di Ancona con il Servizio centrale operativo della Polizia italiana, la polizia portoghese e il coordinamento di Eurojust. Il killer del catamarano si trovava su un treno, nei pressi della capitale Lisbona.

  • shares
  • Mail