Raffaele Sollecito: "Io e Amanda Knox demonizzati. Abusi mai rilevati mediaticamente"

Dopo la decisione della Corte europea dei diritti umani che ha accolto in via preliminare il ricorso contro l’Italia presentato da Amanda Knox, arriva anche la reazione di Raffaele Sollecito, altro protagonista della vicenda processuale sull'omicidio di Meredith Kercher, vicenda che si è conclusa con l'assoluzione sia per Knox che per Sollecito.

"È ora che la gente cominci ad aprire gli occhi su questa vicenda", ha detto Sollecito all'Ansa. "Amanda è stata sentita per 15 ore senza avvocato e con un'interprete non ufficiale. Ci sono stati abusi mai rilevati mediaticamente e meno male che ci sono giudici che danno la giusta importanza a quanto successo".

Sollecito ha aggiunto: "A livello mediatico è passata la nostra demonizzazione. La descrizione di due persone che non sono mai esiste nella realtà e sono del tutto estranee alla morte di quella povera ragazza. Non mi stancherò mai di denunciare quanto successo".

  • shares
  • Mail