Taranto: abusi su13enni, condannato allenatore di basket

condannato allenatore basket

Sono sei gli anni di reclusione ai quali è stato condannato un allenatore di basket di 56 anni che era a finito sotto processo a Taranto con l'accusa di atti sessuali nei confronti di due allieve 13enni, ciascuna all'oscuro dell'altra dei comportamenti dell'istruttore.

L'allenatore di basket venne arrestato al termine di una delicata indagine nel maggio dello scorso anno e posto ai domiciliari, dove si trova tuttora. La Procura della Repubblica di Taranto aveva chiesto nei confronti dell'imputato una condanna più pesante: nove anni e quattro mesi.

L'inchiesta sull'istruttore era partita dopo la denuncia dei genitori di una delle minori vittime degli abusi. L'allenatore, coniugato e con figli, aveva cercato di difendersi dall'infamante accusa sostenendo di aver intrattenuto con le giovanissime allieve in questione soltanto dei rapporti "molto familiari" caratterizzati da una marea di messaggi su delle chat online.

Quando gli investigatori avevano domandato all'istruttore se con le allieve avesse avuto anche rapporti di natura sessuale l'uomo era però rimasto in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail