Maestra di Taranto arrestata: "alunni percossi e umiliati"

maltratta alunni taranto arresto maestra scuola

Una maestra di una scuola elementare di Taranto è stata arrestata ieri con l'accusa di maltrattamenti aggravati e continuati nei confronti di bambini di sei anni. Ad eseguire le indagini e a notificare l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari sono stati gli agenti della Squadra Mobile del capoluogo pugliese.

Gli accertamenti sull'insegnante erano stati avviati circa due mesi fa dopo le segnalazioni dei genitori di alcuni bambini relative al "gravissimo livello di malessere" dei minori, si legge in un comunicato diffuso dalla questura di Taranto a margine dell'arresto.

L'inchiesta è stata condotta anche con l'installazione di telecamere nascoste all'interno dell'aula in cui prestava servizio la maestra indagata. Secondo quanto riferito dagli investigatori le immagini riprese - il video e l'audio dei filmati - hanno "consentito di accertare i maltrattamenti psico-fisici subìti dai piccoli alunni".

Più in dettaglio l'insegnante, umiliava e mortificava gli alunni "giungendo persino a percuoterli, a volte a mani nude e a volte con libri e quaderni, sulla nuca, sul viso e sulle mani". L'indagine è stata coordinata dalla procura della Repubblica di Taranto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail