Cagliari: porta la droga in carcere al fratello, arrestato anche lui

meglio carcere che con mia madre

Era andato a fare visita al fratello in carcere portandogli anche un regalo: hascisc, eroina e cocaina che aveva nascosto addosso e che doveva consegnare allo stretto congiunto detenuto nel carcere di Uta, in provincia di Cagliari.

A fregare Luigi Mulas, di 43 anni, è stato il fiuto del cane antidroga della penitenziaria che abbaiando ha fatto scattare la perquisizione da parte delle guardie carcerarie. L'uomo aveva nascosto negli slip gli stupefacenti.

Una volta scoperto Mulas è stato fermato dalla polizia penitenziaria e trattenuto nel carcere dove era andato per un programmato colloquio con il fratello. A riferire della vicenda è stato il segretario aggiunto della Fns-Cisl Giovanni Villa.

Il cane Jedro del reparto cinofilo delle penitenziaria del carcere cagliaritano, un rottweiler adottato da un canile romano e poi addestrato in Piemonte e Sardegna, ha subito "puntato" il 43enne facendo scattare l'accurato controllo e quindi l'arresto da parte degli agenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail