Caso Lodi, il sindaco del Pd Simone Uggetti ai domiciliari

simone-uggetti.jpg

Venerdì 13 maggio 2016 - È stato scarcerato Simone Uggetti. Il gip del tribunale di Lodi ha concesso gli arresti domiciliari per il sindaco della città lombarda, che era in prigione dal 3 maggio.

Venerdì 6 maggio 2016 - Respinta la richiesta dell'avvocato Gabriele Roveda. Il gip Isabella Ciriaco conferma la misura cautelare per il sindaco Pd di Lodi. Per Simone Uggetti niente domiciliari con obbligo di firma. Resta in carcere, a San Vittore, almeno fino al prossimo interrogatorio con il pm Laura Siani. L'interrogatorio è fissato per lunedì prossimo 9 maggio 2016.

Ricordiamo che Uggetti è stato incarcerato il 3 maggio scorso, con l'accusa di turbata libertà degli incanti. L'esponente del Pd avrebbe, secondo le accuse della procura di Lodi, alterato la gara per l'affidamento di due piscine scoperte alla società Sporting Lodi SSD.

La conferma della custodia cautelare è convalidata anche per l'avvocato Cristiano Marini. Il consigliere d'amministrazione della Sporting, recluso nel carcere di Pavia, è accusato degli stessi reati di Uggetti.

Arrestato il sindaco di Lodi Simone Uggetti: si autosospende dal Pd


Mercoledì 4 maggio 2016

- Poco prima di mezzogiorno si è concluso l’interrogatorio si Simone Uggetti, il sindaco di Lodi arrestato con l’accusa di turbativa d’asta. Il suo avvocato, Pietro Gabriele Roveda, ha detto ai giornalisti:

“Il sindaco ha risposto facendo notare di aver agito sempre per l'equilibrio del bilancio comunale e nell'interesse pubblico. Valuteremo le singole accuse che vengono contestate. Intanto si è autosospeso dal Pd e ovviamente anche dalla carica di sindaco”

Intanto Giuseppe Fanfani, laico del Pd, ha annunciato che forse già domani chiederà l’apertura di una pratica al Consiglio superiore della magistratura sul caso dell’arresto di Uggetti per verificare “la legittimità dei comportamenti tenuti e dei provvedimenti adottati” nei confronti del sindaco di Lodi.
Fanfani, infatti, sostiene che in 40 e più anni di attività di penalista non ha mai visto nessuno incarcerato per un reato come la turbativa d’asta.
Gli inquirenti sostengono che Uggetti è agli arresti perché c’è il rischio che possa inquinare le prove e sono in possesso di elementi che dimostrato come il sindaco si fosse già organizzato con l’altro arrestato, l’avvocato Cristiano Marini, per nascondere tutte le eventuali prove che potevano incastrarli.

L'arresto di Simone Uggetti


Martedì 3 maggio 2016

12:15 - I 5 Stelle su Twitter vanno all'attacco. Il deputato Danilo Toninelli scrive:

Aggiornamento ore 12:10 - Uggetti, come informa Il Giorno, è stato a lungo consigliere comunale di Lodi, per 10 anni, dal 1995 al 2005.Dal 2005 al 2013 il politico è stato anche assessore all'Ambiente, Urbanistica, Mobilità Sostenibile e Attività Produttive nelle giunte guidate dall'attuale vice segretario del Partito democratico Lorenzo Guerini. Uggetti venne eletto sindaco di Lodi a giugno 2013 al ballottaggio con il 53,62% dei consensi. L'inchiesta che ha portato agli arresti di stamane è scaturita dalla denuncia di una funzionaria comunale che ha segnalato presunta manipolazione di bando di gara. La dipendente del comune di Lodi avrebbe subito "pressioni indebite" da parte di Uggetti per la stesura del bando che sarebbe stato manipolato ad hoc per far vincere la società Sporting Lodi rappresentata dall'avvocato arrestato Cristiano Marini.

Simone Uggetti, sindaco di Lodi, eletto con il Pd, è stato arrestato oggi con l'accusa di turbativa d'asta per l'appalto di gestione delle piscine comunali scoperte. Al sindaco questa mattina è stato notificata la misura cautelare in carcere dai militari del Nucleo tributario della Guardia di Finanza di Lodi.

Agli arresti è finito anche un rappresentante della società Sporting Lodi, si tratterebbe di un avvocato. Uggetti è succeduto al vice segretario del Pd e fedelissimo di Renzi Lorenzo Guerini alla guida della città di Lodi. Guerini, scrivono le cronache locali, era stato al matrimonio di Uggeti, come testimone di nozze, a giugno del 2014.

In un comunicato diffuso dal Comune di Lodi dopo l'arresto del sindaco si legge che è subito partita la sospensione dalla carica per Uggetti: "Le funzioni di rappresentanza e di coordinamento dell'amministrazione comunale vengono pertanto assunte dal vice sindaco, Simonetta Pozzoli".

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail