Indianapolis, bambino si uccide con la pistola della madre

US Police


Un bambino di due anni è morto dopo essersi sparato con la pistola della madre in un’abitazione di Alameda Road, a Indianapolis. Nonostante le campagne del presidente Barack Obama sulle restrizioni nella vendita e nell’utilizzo delle armi, le tragedie dovute alla mancanza di controlli sui possessori continuano a fare vittime.

La polizia di Indianapolis ha riferito che l’incidente è avvenuto in una casa nel nord-ovest della città, dove gli agenti sono intervenuti dopo avere ricevuto una chiamata d’emergenza.

Sul posto sono giunti anche i Vigili del Fuoco che hanno tentato senza successo di rianimare il bambino che era ancora vivo anche se privo di sensi. Condotto in condizioni critiche all’ospedale, il bambino è successivamente deceduto.

Secondo la ricostruzione compiuta dalla polizia, il bambino avrebbe recuperato la pistola dalla borsa della madre, approfittando di un suo temporaneo allontanamento. Presa la pistola dalla borsa lasciata sul bancone, il bimbo ha premuto il grilletto e il proiettile lo ha colpito al petto. È così iniziata una corsa contro il tempo per tentare di salvare il piccolo, ma il personale medico del Riley Hospital for Children non ha potuto constatare che la morte del bambino.

La madre è stata rilasciata dalla polizia dopo l’interrogatorio.

Via | Fox

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail