Truffa, 100mila euro a un mago per far tornare l'ex fidanzato dalla figlia

Due riminesi, padre e figlio, sono indagati per truffa aggravata insieme alla compagna di quest’ultimo

Una madre lombarda è stata truffata da un mago riminese che le aveva promesso di poter far tornare dalla figlia il suo ex fidanzato grazie ad alcune fatture d’amore. Il “conto” per la signora lombarda è stato particolarmente “salato”: 100mila euro.

Soltanto dopo essere stata raggirata e una volta rimasta senza denaro la donna ha denunciato il mago alla Guardia di Finanza. Il mago Amedeo, pseudonimo di Filippo Scardi, era già noto alle forze dell’ordine. Ora l’uomo è indagato per truffa aggravata insieme al padre e alla compagna.

Le Fiamme Gialle hanno sequestrato i conti correnti dell’uomo, ai quali sono già stati tolti i sigilli visto che dei 100mila euro sottratti con l’inganno non è stato trovato nulla.

La storia inizia qualche anno fa quando la donna, residente in provincia di Varese, nota la pubblicità di mago Amedeo su di un giornale. La donna vuole a tutti i costi che l’ex compagno della figlia torni sui suoi passi.

La donna contatta il mago che non vedrà mai fisicamente. Quest’ultimo sostiene di poter esaudire i suoi desideri e inizia a praticare delle fatture d’amore. Ad ogni fattura corrispondono bonifici, vaglia e in un’occasione persino 20mila euro spediti in busta con un corriere.

Le pratiche magiche non danno i risultati attesi dalla donna che, a forza di mandare denaro, si trova sul lastrico. Ma non è finita perché una volta rimasta senza denaro, la donna viene minacciata: se non continuerà a pagare subirà una fattura di morte.

A quel punto la donna rompe gli indugi e denuncia l’uomo alla Compagnia dei carabinieri di Luino. La Procura di Rimini conduce le indagini affidandole alle Fiamme Gialle, scattano le perquisizioni e oltre a Scardi ora sono indagati anche il padre e la sua compagna.

Via | Resto del Carlino

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail