Caserta, appalti truccati alla Difesa: 7 arresti

caserma-via-metastasio-napoli.jpg

Sette persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Caserta nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere che ha permesso di accertare l’esistenza di un sistema di tangenti e di favori legati agli appalti banditi dal ministero della Difesa.

A finire in manette sono stati un imprenditore casertano, quattro ufficiali superiori dell’Esercito e due funzionari civili del ministero della Difesa, tutti in servizio presso il X Reparto Infrastrutture di Napoli del ministero della Difesa e ora accusati a vario titolo di corruzione e turbata libertà degli incanti.

Secondo quanto ricostruiti dagli inquirenti, l’imprenditore riusciva puntualmente ad aggiudicarsi gli appalti banditi dal Ministero in cambio di una percentuale fissa - si parla del 10% - destinata proprio agli altri indagati.

In alcuni dei molti casi accertati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, invece, non era stata applicata la percentuale del 10%, ma gli appalti erano stati concessi in cambio di lavori di ristrutturazione gratuiti nelle residenze degli altri indagati.

Maggiori dettagli saranno diffusi nelle prossime ore in conferenza stampa.

  • shares
  • Mail