Puglia: metalli pesanti nella pasta e nelle merendine per i bimbi

forestale-corpo-forestale-sequestri.jpg

Metalli pesanti e tossine sono stati trovati nella pasta, nel pane e nelle merendine destinate ai bimbi di asili nido e scuole dell'infanzia tra i 2 e i 3 anni. Il Corpo forestale dello Stato ha proceduto a sequestrare tutta la merce potenzialmente nociva per la salute al termine di un'indagine durata due anni e coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani (BAT).

Gli alimenti contenevano secondo le analisi tossine prodotte da funghi o livelli di piombo superiori ai limiti consentiti. Le micotossine, soprattutto deossinivalenolo, erano presenti in due formati di pasta, il cui confezionamento induceva il consumatore a credere che fossero commercializzati per l'alimentazione dei più piccoli.

Inoltre su più di un terzo del pane di semola di grano duro sottoposto ad analisi è stato rilevato il superamento dei limiti di deossinivalenolo e di metalli pesanti, quali piombo e cadmio, previsti per i bimbi fino a 3 anni. In totale sono stati sequestrati 10.000 quintali di semola ricavata da grano non italiano.

L'operazione odierna è stata messa a segno dal Corpo forestale della Puglia che ha denunciato per frode nell'esercizio del commercio e somministrazione di sostanze alterate 14 imprenditori pugliesi e del Centro-Nord Italia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail