Omicidio Rosboch: lite in aula, Defilippi a Obert: "tira fuori i soldi di Gloria"

Lite in aula ieri tra gli imputati durante il processo per l'omicidio di Gloria Rosboch, la professoressa di Castellammonte, nel torinese, uccisa dopo essere stata truffata per 187mila euro dall'ex alunno Gabriele Defilippi che le aveva promesso affari e una vita insieme in Costa Azzurra. Gloria venne uccisa la sera del 13 gennaio scorso nei boschi di Rivara, nel Canavese.

Defilippi, di 22 anni, è alla sbarra per omicidio volontario con l'amico ed ex amante Roberto Obert, 52 anni, pure lui accusato di aver preso materialmente parte al delitto dell'insegnante. Il faccia a faccia tra i due si è tramutato in quasi 8 ore di accuse e insulti reciproci.

Il confronto era stato chiesto dal procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando. Secondo quanto riporta la Repubblica i due presunti assassini di Gloria hanno continuato ad accusarsi a vicenda smentendosi reciprocamente sia rispetto ai giorni precedenti all'omicidio sia sui dettagli della tragica morte della professoressa 49enne. Il confronto non è stato messo a verbale ma videoregistrato dai carabinieri.

"Tira fuori i soldi di Gloria" avrebbe detto Defilippi a Obert il quale gli avrebbe risposto "Tua madre non avrebbe dovuto metterti al mondo. Tu sei solo un bugiardo". "La contrapposizione tra i due indagati è rimasta netta" ha poi dichiarato l'avvocato Celere Spaziante, legale di Obert. "Il mio assistito è stato determinato nel dire quello che pensava ora aspettiamo le risultanze scientifiche".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail