Roma, carte di credito clonate e riciclaggio auto: 16 arresti | VIDEO

Aggiornamento ore 16.30 - I codici delle carte venivano trafugati da sportelli bancomat e in ristoranti del centro storico capitolino da camerieri infedeli che utilizzavano degli skimmer tascabili per copiarli senza farsene accorgere. L'organizzazione prendeva di mira soprattutto turisti americani in vacanza a Roma. A condurre le indagini sono stati i carabinieri della stazione di San Lorenzo in Lucina dopo l'arresto di un cittadino di nazionalità romena beccato mentre installava un dispositivo elettronico per copiare i coccidi delle carte di credito in uno sportello bancomat del centro storico.

Clonavano carte di credito acquisendo i codici attraverso la manomissione di bancomat oppure grazie a camerieri complici che lavoravano nei ristoranti dove (mal)capitavano ignari clienti che venivano poi alleggeriti dei loro conti in banca.

Sono 16 gli arresti eseguiti questa mattina dai carabinieri di Roma e dall'europol a carico di altrettanti soggetti, di nazionalità italiana e romena, ritenuti responsabili anche di furti di auto di lusso e del loro successivo riciclaggio sul mercato europeo attraverso falsi documenti d'immatricolazione.

I codici bancomat venivano carpiti al monento dei prelevamenti di denaro presso gli ATM o grazie ai dipendenti infedeli di pizzerie e altri locali. L'organizzazione era attiva in Italia, Romania, Inghilterra, Irlanda, Germania e Danimarca secondo gli accertamenti degli investigatori.

Carte di credito clonate

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail