Calabria, truffe online: 27 arresti nella locride

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria ha eseguito 27 ordini di arresto nella Locride, oltre che diverse le perquisizioni, ad altrettante persone accusate di acquisire illegalmente i codici di accesso di correntisti di una banca sul web per effettuare operazioni di trasferimento di ingenti somme di denaro ad altri conti correnti. Secondo la ricostruzione fornita dal Quotidiano della Calabria attraverso l’illecita acquisizione dei codici di accesso di ignari correntisti di un noto Istituto di Credito operante sul web per effettuare operazioni di trasferimento di ingenti somme di denaro giacenti sui conti correnti ad altri conti correnti intestati fittiziamente a persone inesistenti e, di fatto, riconducibili ai promotori dell’associazione.

Le accuse sono di associazione per delinquere, truffa, riciclaggio, accesso abusivo a sistema informatico, detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici.

Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria ed effettuate dalla Guardia di Finanza calabrese, che alle 11 di questa mattina terrà una conferenza stampa per rendere noti i dettagli dell'operazione.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail