Villa di Tirano (Sondrio): uccide la nuora a coltellate

omicidio Tirano

All'apice dell'ennesima lite ha ucciso la nuora di 43 anni, quindi si è recato presso la locale caserma dei carabinieri per costituirsi. È accaduto ieri sera in Valtellina, a Villa di Tirano, in provincia di Sondrio. "Ho ucciso a coltellate mia nuora, sono qui per farmi arrestare" ha raccontato l'uomo, un pensionato di 70 anni, confessando il delitto al piantone nella stazione dei militari dell'Arma di Tirano.

Moira Gianoncelli, questo il nome della vittima, vedova da pochi mesi, lascia due figli piccoli. L'omicida secondo le prime informazioni avrebbe ucciso la nuora con una o più coltellate. Il delitto si sarebbe consumato presso l'abitazione dell'assassino, la suocera della 43enne pare non fosse in casa in quei frangenti secondo quanto riporta La Provincia di Como.

All’origine del litigio degenerato nel sangue ci sarebbero questioni di natura familiare, forse sulle visite del nonno ai nipotini. La salma della donna si trova ora presso la camera mortuaria dell’ospedale di Sondrio per l’esame autoptico. Il pensionato reo confesso invece è stato tradotto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa dell'interrogatorio di convalida del fermo da parte del giudice per le indagini preliminari di Sondrio.

  • shares
  • Mail