Napoli: uccide il figlio strangolandolo, arrestato 67enne

omicidio

Al culmine di una violenta lite, per motivi ancora da accertare, ha ucciso il figlio strangolandolo. È accaduto ieri sera a Napoli, al quinto piano di in uno stabile del quartiere di Pianura. A perdere la vita Massimiliano Avagliano, di 42 anni, che viveva in casa con i genitori. Quando la polizia è giunta nell'abitazione di famiglia, in via Castaldi e Sequino, ha trovato il 42enne cadavere e il padre in stato di choc. Santo Avagliano, di 67 anni, è stato quindi posto in stato di fermo.

L'omicidio secondo quanto ricostruito fin qui è avvenuto intorno alle 21.30. La madre della vittima aveva telefonato al il 112 - "Correte c'è stata un disgrazia" - ma la chiamata è stata poi girata a una volante della polizia che era nella zona di Pianura.

La donna agli agenti arrivati per primi sul posto ha raccontato che padre e figlio dopo una accesa discussone erano arrivati alle mani e che il litigio era proseguito finché Santo Avagliano non avrebbe afferrato il figlio per il collo fino a strangolarlo. L'arrestato, come riporta Il Mattino, si è mostrato collaborativo con gli agenti che ora indagano per ricostruire le cause della lite degenerata in tragedia.

  • shares
  • Mail