Stalker rifiutato da una cameriera mette a soqquadro il ristorante: arrestato

Italian Carabinieri stand during the Sun

Un uomo di 44 anni è stato arrestato a Treviso con l’accusa di stalking dopo avere perseguitato una cameriera per mesi. L’artigiano trevigiano, pregiudicato per vari reati contro il patrimonio e truffe, non si è arreso e ha trasformato il suo corteggiamento in una vera e propria persecuzione che si è conclusa con scene di violenza all’interno del ristorante nel quale la donna lavora.

Dopo l’ennesimo rifiuto, infatti, l’uomo ha iniziato a buttare per aria sedie e tavoli del ristorante nel quale la donna lavora. Dopo essere stato portato in caserma ed essere stato denunciato, l’uomo è tornato dalla donna e ha minacciato di ucciderla.

L’arresto è avvenuto alle 19.30 di mercoledì 23 marzo, dopo una giornata di grande paura per la donna. L’uomo si era presentato al locale e, dopo essere stato rifiutato dalla donna, aveva iniziato a lanciare e rovesciare sedie e tavoli del locale. A quel punto i colleghi della donna hanno chiamato i carabinieri che hanno condotto l’uomo nella caserma e, dopo averlo identificato, lo hanno denunciato.

L’uomo è stato diffidato dall’avvicinarsi alla donna, ma, subito dopo essersi congedato dai carabinieri, è andato al ristorante dove ha minacciato la donna di morte. Il secondo intervento dei carabinieri ha portato all’arresto dell’uomo che si trova attualmente ai domiciliari.

Via | Corriere del Veneto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail