Bologna, indagato presunto terrorista

Ros arrestati terroristi roma

Un pakistano di 30 anni residente a Ravenna è accusato di avere addestrato o fornito istruzioni per compiere attacchi terroristici con l’utilizzo di esplosivi e armi. Le indagini della Dda bolognese hanno portato al sequestro di materiale informatico a casa del pakistano lo scorso 9 marzo e, in seguito ai risultati della consulenza tecnica, il pm Antonello Gustapane ha notificato al giovane le accuse di terrorismo.

Il trentenne pakistano ha mogli e figli e lavora come operaio in una cooperativa di servizi dal settembre 2013. Dal novembre 2014 si trova agli arresti domiciliari dopo essere stato arrestato dai carabinieri per avere costretto una prostituta a un rapporto non protetto sotto la minaccia di un coltello. L’uomo era stato condannato a quattro anni e mezzo, ridotti a due anni e otto mesi in appello.

Secondo i primi rilevamenti l’uomo avrebbe incitato e addestrato al compimento di atti terroristici fino all’8 febbraio 2016.

Via | La Stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail