Torino, nuovo delitto attribuito al serial killer Maurizio Minghella

maurizio-minghella.jpg

Rischia di aggravarsi ulteriormente la situazione giudiziaria di Maurizio Minghella, il serial killer genovese già condannato a scontare 131 anni di carcere per l’omicidio di dieci prostitute, uccise a Torino tra il 1996 e il 2001.

Ora la Squadra Mobile di Torino ha attribuito all’uomo un nuovo delitto rimasto irrisolto per 18 anni, quello della 29enne Floreta Islami, prostituta di origine albanese strangolata a Rivoli, in provincia di Torino, il 14 febbraio 1998.

Le indagini, riaperte di recente, hanno permesso agli inquirenti di trovare sulla sciarpa utilizzata per uccidere la giovane tracce biologiche compatibili proprio con Minghella. L’uomo, secondo quanto accertato dai militari, in quel periodo era solito frequentare proprio l’area in cui Floreta Islami su trovata morta.

Maurizio Minghella, ora detenuto nel carcere di Pavia, ha ricevuto oggi la notifica di chiusura delle indagini condotte dal pm Roberto Sparagna.

Foto | The Mister 612

  • shares
  • Mail