Sassari, assalto a caveau Mondialpol: bottino da 10 milioni

assalto mondialpol caniga sassari

Sarebbe di 10 milioni di euro il bottino della rapina compiuta ieri sera nel caveau della Mondialpol della frazione Caniga di Sassari. Ad agire un gruppo di malviventi di 8-10 persone che ha operato in stile militare.

Erano da poco passate le 20:30 quando il gruppo armato ha assaltato la sede dell'istituto di vigilanza, nei pressi della Motorizzazione civile di Sassari. I rapinatori secondo le prime testimonianze raccolte avevano l'accento sardo, conoscevano la piantina dell'edificio e persino i cambi di turno.

Sapevano decisamente troppo, soprattutto che avrebbero trovato la bellezza di 10 milioni di euro nel caveau e anche che vicino alla sede della Mondialpol c'era parcheggiata la ruspa con cui i banditi si sono aperti un varco nel muro di cinta per poi fare irruzione.

Subito dopo hanno aperto il fuoco, con fucili a pompa e kalashnikov, scatenando la reazione armata di alcuni vigilantes. La sparatoria sarebbe durata diversi minuti, nessuno è rimasto comunque ferito secondo quanto scrive L'Unione Sarda.

Dopo essere riusciti a prelevare parte del denaro contenuto nel caveau i banditi sono fuggiti con un furgone Fiat Ducato rimasto con il motore acceso durante tutta l'operazione mentre l'auto con cui avevano tarsportato le armi è stata data alle fiamme. Sul posto la Squadra mobile, i carabinieri e la guardia di finanza di Sassari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: