Evade dai domiciliari perché non sopporta la madre: meglio il carcere

meglio carcere che con mia madre

È evaso dagli arresti domiciliari che stava scontando presso l'abitazione della madre per condanna a 2 anni e 8 mesi di reclusione. Perché? Semplicemente non riusciva a sopportare la convivenza. L'uomo, di 34 anni, si è così presentato dai carabinieri chiedendo di essere arrestato e di finire in carcere.

È accaduto ieri nel brindisino. "Arrestatemi o ammazzo mia madre" avrebbe detto l'uomo ai militari dopo aver lasciato casa sua e raggiunto la caserma. Il protagonista dell'insolita vicenda, come la racconta Brindisi Report, è residente a Torchiarolo. Dopo pochi giorni in casa della madre il 34enne proprio non ce l'ha fatta più, la convivenza con la donna è stata così pesante da fargli preferire il carcere.

L'uomo, ha così fatto la borsa, è si è presentato già pronto per il suo nuovo alloggio presso la stazione dei carabinieri del paese. Meglio scontare una condanna per furto dietro le sbarre che rischiare di mettersi in guai più gravi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail