USA, strage in Michigan. Folle spara contro i passanti: 7 morti e 2 feriti gravi

strage-stati-uniti-scena-del-crimine.jpg

9.20 - Il bilancio dei morti è salito a 7. Una ragazzina di 14 anni, ferita gravemente nel parcheggio del ristorante Cracker Barrel, è deceduta questa mattina in ospedale a causa delle ferite riportate.

Nell'automobile dell'uomo arrestato, lo hanno reso noto le autorità locali, è stato rinvenuto un piccolo arsenale.

9.00 - Nuova strage negli Stati Uniti, l’ennesima sparatoria che si è lasciata alle spalle una lunga scia di sangue. La follia è esplosa ieri notte a Kalamazoo, in Michigan, dove un uomo di 45 anni armato di pistola ha aperto il fuoco contro i cittadini, in modo assolutamente casuale, in almeno tre diverse parti della città, uccidendo sei persone e ferendone 3 in modo grave.

Tutto è iniziato sabato sera, quando i militari sono stati chiamati in un complesso residenziale di Kalamazoo. Lì hanno trovato una donna ferita gravemente con diversi colpi di pistola esplosi davanti ai suoi figli. Poco dopo, secondo la ricostruzione dell’ufficio dello sceriffo della contea di Kalamazoo, una nuova sparatoria è avvenuta in una concessionaria di automobili a pochi chilometri di distanza, dove due persone sono state uccise a colpi di pistola e una terza è stata gravemente ferita.

Poco dopo un terza sparatoria nel parcheggio del ristorante Cracker Barrel ha provocato la morte di quattro persone che si trovavano all’interno delle proprie automobili. Una quinta persone è stata ferita in modo grave.

Per Chief Hadley, possible suspect apprehended without incident in downtown Kalamazoo, based on fitting the description....

Posted by Kalamazoo Department of Public Safety on Saturday, February 20, 2016

A compiere la strage è stata un’unica persona, un uomo di 45 anni bloccato dai militari nei pressi del luogo della terza sparatoria. La sua identità non è stata ancora resa nota, ma è stato chiarito che si è trattato di una furia omicida del tutto casuale: nessuna delle vittime, almeno secondo gli elementi raccolti fino a questo punto, aveva alcun legame con l’omicida.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail