Omicidio Gloria Rosboch: convalidati i tre fermi

Gabriele Defilippi ha confessato di aver ucciso la sua ex insegnante.

gloria-rosboch.jpg

16.40 - Sono stati convalidati i fermi di Gabriele Defilippi, Roberto Obert e Caterina Abbatista, i tre accusati dell'omicidio di Gloria Rosboch, l'insegnante di Castellamonte. Lo hanno deciso i giudici dopo due ore di camera di consiglio. Secondo le ipotesi investigative, l'omicidio sarebbe stato scatenato dalla richiesta della Rosboch di riavere indietro i 187mila euro che aveva prestato a Defilippi.

22 febbraio 2016 - Le udienze di convalida dei tre fermi per l'omicidio di Gloria Rosboch sono in corso nel carcere di Ivrea. Su disposizione del giudice per le indagini preliminari Marianna Tiseo, Gabriele Defilippi e sua madre Caterina Abbattista sono stati trasferiti dal carcere di Torino a quello in cui è detenuto Roberto Obert, complice e amante di Defilippi. Ora gli avvocati e procuratore di Ivrea Ferrando sono al penitenziario.

20 febbraio 2016 - Dopo la confessione d Roberto Obert, arriva anche quella dell'ex allievo Gabriele Defilippi, che ha confessato nella notte ai carabinieri il suo ruolo nell'omicidio dei Gloria Rosboch. Nega invece qualsiasi coinvolgimento nell'assassinio Caterina Abbattista, madre di Gabriele anche lei fermata nella serata di ieri.

Omicidio Gloria Rosboch, confessa Roberto Obert

19.30 - Secondo le ultime agenzie, Roberto Obert, 54enne fermato dai carabinieri, ha confessato l'omicidio di Gloria Rosboch: "l'abbiamo strangolata in auto e poi gettata via". Obert, secondo quanto si è appreso, è amico di Gabriele Defilippi, l'ex allievo dell'insegnante scomparsa il 13 gennaio scorso, e già indagato per una truffa da 187 mila euro ai danni della donna.

Gloria Rosboch: trovato il cadavere della professoressa in un bosco. Fermato il suo ex allievo


19 febbraio 2016

Oggi è stato ritrovato il cadavere di Gloria Rosboch, insegnate di 49 anni, scomparsa il 13 gennaio scorso da Castellamonte, provincia di Torino. Per l'esattezza, la salma giaceva in un pozzo, nei boschi di Rivara. Contemporaneamente è stato fermato il suo ex allievo, Gabriele Defilippi (22 anni), già da tempo sospettato per la scomparsa della docente. La notizia è apparsa sulle maggiori agenzie italiane.

Il giovane aveva raggirato la donna, sottraendole tutti i suoi risparmi, pari a 187 mila euro. Defilippi, nel 2014, aveva finto di essere diventato un broker, assunto ad un'agenzia di Milano. Per mettere in atto il suo piano falsificò anche documenti e email. Successivamente chiese alla professoressa una grossa somma di denaro, che lei gli diede dietro la promessa di un futuro insieme in Costa Azzurra. Pare, dicono i media, che Gloria si fosse invaghita di Gabriele.

Tuttavia, dopo aver intascato i soldi, Gabriele scompare. La docente rimane incredula e poi incomincia a cercarlo. Riesce a mettersi in contatto con la madre del ragazzo, che però le spiega che il figlio ha lasciato Torino per una disavventura con il suo datore di lavoro.

Secondo quanto dichiarato dai genitori della professoressa alla trasmissione Chi l'ha visto, Gloria non aveva mai avuto un fidanzato e faceva una vita molto appartata e routinaria. Forse l'incontro con Gabriele ha rappresentato un momento di fuga da una realtà monotona.

I due si incontravano spesso a cena a casa di lei. Oppure facevano lunghe passeggiate. Secondo le indiscrezioni, il loro rapporto era solido, visto che parlavano per ore. Tutti descrivono Gabriele come una persona educata.

La Repubblica, ieri, ci ha informato sul fatto che Gabriele potrebbe aver truffato un'altra insegnate. I carabinieri del nucleo investigativo di Torino l'hanno convocata per sentirla, mentre la Procura di Ivrea sta esaminando la possibilità di un collegamento tra le due vicende.

  • shares
  • Mail