Palau: evaso dal carcere erede del fondatore di DHL

Una evasione da film quella di Junior Larry Hillbroom, tra gli eredi del fondatore di DHL, la compagnia di trasporti, gigante delle consegne a livello internazionale. L'uomo è riuscito a fuggire dal carcere del piccolo arcipelago di Palau, in Micronesia (Oceania) dove era recluso dopo il suo arresto per droga. L'uomo, fuggito a bordo di un pick-up, in breve ha fatto perdere le sue tracce e le autorità dell'arcipelago hanno ammesso che non sanno davvero dove passa essere finito.

Hillbroom stava parlando con un visitatore dentro il carcere quando è fuggito passando dalla porta principale correndo. E' salito su un pick-up bianco che si trovava all'esterno della prigione. Un poliziotto è rimasto ferito nel tentativo di fermare il pick-up

spiegano dal ministero della giustizia locale. Junior Larry Hillbroom, come ricorda Askanews, è uno dei quattro bambini indigenti, originari di diversi Paesi dell'Asia, che nel 1999 sono stati riconosciuti come figli e legittimi eredi del paperone americano Larry Hillblom, morto in un incidente aereo quattro anni fa.

Il ricchissimo uomo d'affari insieme ad Adrian Dalsey e Robert Lynn fondò nel 1969 in USA la società DHL e prima della sopracitata data non aveva mai riconosciuto i quattro figli avuti tutti da donne diverse. Il figlio evaso da carcere di Palau ha ereditato una fortuna pari a 90 milioni di dollari.

Junior Larry Hillbroom, 30 anni, di recente era stato arrestato nell'arcipelago con l'accusa di spaccio di droga in un'operazione che aveva portato al sequestro di 160 grammi di metamfetamine. L'uomo che ha la doppia nazionalità, americana e di Palau, e si era rifiutato di consegnare il passaporto statunitense. La sua cauzione era stata fissata in 500.000 dollari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail