Agguato a Bari: ucciso sorvegliato speciale

omicidio Corallo a Bari

Agguato mortale a Bari dove ieri sera Gianluca Corallo, sorvegliato speciale di 32 anni, è stato ucciso a olpi d'arma da fuoco in strada. L'omicidio è avvenuto nel rione San Pio, alla periferia del capoluogo pugliese, in via della Solidarietà. Prontamente soccorso dal personale del 118 Corallo è deceduto poco dopo l'arrivo nell'ospedale San Paolo.

La vittima, come ricorda la stampa locale, aveva precedenti penali per associazione mafiosa e reati contro il patrimonio ed era considerato dagli inquirenti dell'antimafia vicino al clan Strisciuglio. Sull'omicidio del sorvegliato speciale indagano i carabinieri di Bari con i colleghi della Sezione investigazioni scientifiche.

In base ai primi rilievi Corallo è stato ucciso con da due colpi di pistola calibro 7.65 che lo avrebbero raggiunto al collo. Non è ancora chiaro se il killer era a piedi o a bordo di uno scooter o di un'auto. Circa 10 giorni fa, come ricorda La Gazzetta del Mezzogiorno, sempre nel rione San Pio la polizia aveva arrestato un 35enne che con il volto coperto da un passamontagna stava cercando di disfarsi di una pistola calibro 9x21 con 15 cartucce.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail