Roma: ragazzi disabili maltrattati in centro di riabilitazione, 10 arresti - Video

Aggiornamento 17:20 - Gli arrestati sono 10 operatori e assistenti socio sanitari di un centro di riabilitazione neuropsichiatrico di Grottaferrata, ai Castelli Romani. Tra loro un educatore professionale, l'unico finito in carcere, che oltre di atteggiamenti violenti sui giovani e giovanissimi ospiti della struttura, 16 pazienti tra gli 8 e i 20 anni, è accusato anche sequestro di persona: avrebbe chiuso tre pazienti in un stanza di degenza in modo da non essere disturbato. Le intercettazioni e le immagini video riprese dalla telecamere nascoste dai carabinieri nel centro hanno mostrato come i disabili venissero insultati e presi a schiaffi oltre a essere obbligati a mangiare in fretta, con il rischio di soffocarsi. La struttura sanitaria in questione è convenzionata con il Servizio sanitario regionale. Le indagini erano partite dopo alcune denunce dei genitori dei ragazzi a inizio 2015.

Ragazzi disabili maltrattati da chi in teoria doveva aiutarli. Accade in provincia di Roma dove con questa accusa sono state arrestate oggi 10 persone, dipendenti di un centro di riabilitazione.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dalla procura della Repubblica di Velletri per le ipotesi di reato di maltrattamento e sequestro di persona di giovani pazienti affetti da patologie neuropsichiatriche, ospiti di un centro di riabilitazione ai Castelli Romani.

A eseguire gli arresti, dopo tutti gli accertamenti del caso, sono stati i carabinieri del Nas di Roma insieme ai colleghi del gruppo di Frascati.

Disabili maltrattai castelli romani

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail