Uomo dà fuoco alla compagna incinta: salva la bimba, la donna resta grave

Napoli - Dà fuoco alla moglie

Martedì 2 febbraio, ore 12.44 -Le condizioni di Carla Ilenia Caiazzo restano gravissime: la donna ha ustioni sul 40% del corpo. La donna era incinta all’ottavo mese e ha dato alla luce una bimba grazie al parto cesareo effettuato all’Ospedale Cardarelli di Napoli.

Paolo Pietropaolo, ex compagno della donna, ha raccontato alla magistratura una verità fatta di gelosia e sopraffazione: “Mi tradiva e ho perso la testa” ha detto l’uomo aggiungendo che la donna voleva avere un figlio da lui.

Quando Carla è rimasta incinta la coppia era già separata da tempo. Dopo aver tentato di uccidere la donna cospargendola di alcol e dandole fuoco, l’uomo ha tentato di togliersi la vita ingerendo alcuni psicofarmaci.

Secondo le indagini compiute su Pietropaolo – che si trova attualmente nel carcere di Cassino -, l’uomo aveva già tentato il suicidio in passato. La zia della donna ha detto che Carla lo aveva lasciato, ma nessuno si aspettava una simile reazione.

La figlia di Carla, Giulia Pia, sta bene. Giovanni Sica, medico della terapia intensiva neonatale dell'ospedale partenopeo Cardarelli, ha detto che la piccola pesa 2,2 kg si trova in incubatrice, ma respira autonomamente.

Lunedì 1° febbraio, ore 16.22 - Napoli: un uomo litiga con la compagna, una donna di 38 anni, incinta. Poi le dà fuoco.

La donna è ricoverata al Cardarelli di Napoli in prognosi riservata e lo staff medico dell'ospedale ha dovuto decidere di far partorire la donna. Il neonato, pur prematuro, sta bene.

L'autore del folle gesto ha poi confessato ai carabinieri di Formia (in provincia di Latina), dove aveva avuto un incidente stradale. È stato arrestato.

[Via Ansa]

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail