Napoli: arsenale della camorra in un'abitazione, arrestata una donna

arsenal-camorra-napoli.jpg

Un arsenale della camorra è stato scoperto oggi a Napoli dalla polizia in un'abitazione che fungeva secondo gli agenti come deposito per le armi e base logistica di un clan.

Il blitz, che ha portato anche a un arresto, è stato messo a segno dagli uomini del commissariato Vicaria-Mercato che hanno trovato una pistola a tamburo 357 Colt con 5 proiettili, una pistola marca Beretta calibro 9x21, con caricatore e 10 proiettili, un fucile a canne mozze marca Benelli e un fucile mitragliatore fabbricato in Cina, del tipo usato dall'esercito USA, con una ventina di munizioni.

Il sequestro di armi è avvenuto la scorsa notte e contestuale arresto di una donna di 48 anni, C.P. incensurata, moglie di un rapinatore e che per gli agenti era la custode dell'arsenale. Ora si attendono gli accertamenti tecnico-balistici della polizia scientifica che dovranno chiarire se le armi sono state usate di recente.

Una settimana fa altri due arsenali della camorra erano stati sequestrati al clan Lo Russo di Miano-Scampia e a un'organizzazione malavitosa con base a Fuorigrotta. Tra le armi sequestrate granate a mano, fucili a canne mozze e kalashnikov, ora nelle mani del Ris di Roma per tutti i controlli balistici del caso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail