Napoli, rapina in gioielleria finisce con stretta di mano tra titolare e bandito - Video

Il video che vedete qui sopra documenta una curiosa rapina compiuta da un bandito in una gioielleria nel quartiere Ponticelli di Napoli, finita con l’arresto dell’uomo e della sua complice poche ore dopo.

I due, un uomo e la sua suocera, come confermano gli inquirenti, entrano nella gioielleria e dopo aver chiesto al titolare di mostrar loro alcuni oggetti preziosi, danno il via alla rapina. L’uomo estrae una pistola e mette il titolare con le spalle al muro, mentre la complice fa incetta degli oggetti di valore.

Fin qui nulla di insolito. Ma quando la complice esce del locale, il rapinatore si ferma a parlare col titolare della gioielleria e, lo rivelano le autorità, gli spiega di esser stato costretto a compiere quel reato, arrivando persino a mostrargli il proprio documento di identità. I due, potete vederlo negli ultimi secondi del video, arrivano addirittura a stringersi la mano.

La curiosa vicenda si è comunque conclusa con l’arresto dei due: il rapinatore, subito dopo il colpo, è stato inseguito e rintracciato dagli agenti in pochi minuti, mentre la suocera complice si è costituita poco dopo in caserma. Non è chiaro se i due abbiano commesso altri reati, ma gli accertamenti sono ancora in corso.

rapina-stretta-di-mano.jpg

  • shares
  • Mail