Brindisi: bambini usati per nascondere droga nei pannolini

Arresti droga Brindisi

Non si facevano scrupolo a usare i loro figli piccoli per nascondere la droga. Operazione contro lo spaccio dei carabinieri di Brindisi che stamattina hanno notificato 14 ordinanze di custodia cautelare (eseguendone 13) di cui 7 in carcere e 7 ai domiciliari. Il gip Paola Liaci ha emesso i provvedimenti su richiesta del pubblico ministero Milto Stefano De Nozza.

Tra gli indagati una madre e un padre di due bambini che utilizzavano i figli per eludere i controlli delle forze dell'ordine. Addosso ai piccoli venivano infatti occultati gli stupefacenti: cocaina, hascisc e marijuana che venivano poi vendute sulle piazza di spaccio del brindisino.

"Papà prendi i soldi e poi comprami gli occhiali" dice una bimba 5 anni al genitore successivamente arrestato per spaccio riferendosi ai soldi provento della vendita della droga, vendita di cui la piccola era consapevole. Alla bimba, secondo i militari dell’Arma, veniva richiesto da mamma e papà di nascondere la droga nelle tasche: "Tienila qui, mi raccomando se ci fermano i carabinieri fai finta di niente".

Tutte conversazioni intercettata dagli investigatori dell’Arma. In quest’altra è la mamma dei due bambini a dire a proposito del figlio di appena due anni - nei cui pannolini nascondeva gli stupefacenti - "Sta imparando bene, da grande sarà un camorrista di m…" come riporta l’agenzia Ansa.   

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail