Agguato a Napoli: ex pentito ucciso a Ponticelli

omicidio a ponticelli

Agguato nel quartiere Ponticelli di Napoli dove un uomo di 34 anni, Davide Montefusco, ex collaboratore di giustizia secondo quanto scrive Il Mattino, è stato ucciso nel tardo pomeriggio a colpi di pistola. Crivellato di proiettili da killer che gli si sono affiancati a bordo di di uno scooter. Un delitto dietro ci sarebbe la camorra, di sicuro un'esecuzione in piena regola. L'uomo è stato raggiunto dai proiettili alla testa e la torace.

L'omicidio si è consumato alla periferia orientale di Napoli. Montefusco era fermo dentro la sua auto parcheggiata in viale Margherita vicino all’ospedale «Villa Betania», quando i sicari hanno compiuto la loro missione di morte. Dopo gli spari, una dozzina i colpi esplosi, i killer si sono dileguati facendo perdere le loro tracce.

Montefusco, originario di Casalnuovo, aveva precedenti per reati contro il patrimonio e in passato era stato legato al clan Sarno, poi si era pentito ma successivamente aveva ritrattato le sue dichiarazioni.

Attualmente il 34enne non faceva parte di alcun programma di protezione. Gli inquirenti non escludono che negli ultimi tempi si fosse legato a uno dei clan di Ponticelli o che stesse provando a farsi strada da solo mettendo in piedi un suo giro di affari illeciti. Sul caso indaga la polizia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail