Sanremo, il Comune ha licenziato i primi 4 'furbetti del cartellino'

schermata-2015-10-22-alle-10-43-34.png

Ci sono voluti quasi 3 mesi ma si iniziano a vedere le prime vere conseguenze per i cosiddetti 'furbetti del cartellino' del Comune di Sanremo. Il 22 ottobre scorso ci fu infatti un blitz della Guardia di Finanza presso gli uffici comunali della celebre località ligure, terminato con l'arresto di 35 dipendenti colpevoli di svolgere una seconda attività lavorativa e/o di essersi dedicati a vari hobby durante l'orario di lavoro. I provvedimenti di custodia cautelare sono al momento sospesi, ma a breve partiranno i processi per peculato, truffa ai danni dello Stato (aggravata e continuata) e falso in atto pubblico.

Le persone coinvolte complessivamente negli accertamenti della magistratura sono state 201 e per 75 di loro è scattata l'iscrizione nel registro degli indagati sulla base di pedinamenti e filmati registrati dai militari. Per quattro degli indagati è stato deciso oggi il licenziamento da parte della commissione disciplinare ed altri arriveranno nei prossimi giorni come ha annunciato il Sindaco Alberto Biancheri. Per i fannulloni di Sanremo è iniziato il regolamento dei conti.

  • shares
  • Mail