Verona, droga: arresti per traffico di cocaina ed eroina

arresti droga veneto

Aggiornamento ore 18.00 - L'operazione antidroga “Malok” della polizia è la naturale prosecuzione di un'inchiesta iniziata nel 2013, dopo che una fonte aveva avvisato gli investigatori di un trafficante molto attivo sulle piazze di spaccio scaligere. Attraverso appostamenti e intercettazioni è stato ricostruito il giro d'affari e i canali di approvvigionamento dei grossisti di cocaina ed eroina che poi cedevano la droga ai pusher che la vendevano al dettaglio nelle zone di competenza. Due dei destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare sono risusciti a sottrarsi all'arresto e sono tuttora ricercati, come si legge su Verona Sera.

Un traffico internazionale di droga, tipo cocaina ed eroina, è stato scoperto e sgominato a Verona dalla polizia, In manette sono finti stamattina i componenti di un'organizzazione di narcos che portavano in Italia gli stupefacenti importandoli da Albania e Marocco.

Contestualmente agli arresti gli agenti hanno eseguito diverse perquisizioni domiciliari oltre che a Verona anche a Rovigo e a Bologna. Le indagini erano partite tre anni fa nelle scorse settimane la chiusura del cerchio e la richiesta di provvedimenti cautelari al gip da parte degli inquirenti veronesi.

La droga, sempre secondo le risultanze investigative, arrivava in Italia anche tramite i cosiddetti ovulatori, corrieri che com'è noto ingoiano la droga in ovuli per evitare di farsela trovare addosso o nei bagagli durante i controlli delle forze dell'ordine. Alcuni di loro durante l'inchiesta sono stati fermati e arrestati subito dopo essere scesi dall'aereo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail