Doping, blitz nelle palestre: maxi-sequestro di integratori

operazione antidoping Perugia

I carabinieri del Nas di Bologna e di Taranto hanno condotto un’operazione antidoping nelle palestre e nelle rivendite di integratori alimentari delle province di Forlì, Cesena, Rimini e Taranto sequestrando 3700 confezioni di integratori alimentari contenenti sostanze ad effetto dopante, per un valore commerciale di 200mila euro.

L’indagine è nata dopo un controllo amministrativo effettuato dai Carabinieri del Nas di Bologna, a Rimini, durante una manifestazione fieristica: i militari hanno individuato integratori alimentari non notificati al Ministero della Salute e contenenti sostanze dopanti in uno stand gestito da un 43enne di origine polacca.

Dopo il sequestro, gli integratori sono stati inviati all’Istituto Superiore di Sanità per delle analisi: è emersa la presenza di sostanze medicinali ad azione dopante, in particolar modo il clomifene. Il 43enne polacco e un 48enne residente nella provincia di Taranto sono stati deferiti in stato di libertà con le accuse di “commercio di sostanze alimentari nocive e commercio illegale di sostanze farmacologicamente attive”.

Via | Agi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail