Caserta: spara contro videopoker in due bar, arrestato 40enne

spara contro Videopoker

Pistola in pugno si è messo a sparare contro tre macchinette videopoker all'interno di due diversi bar scatenando il panico tra presenti e passanti. È accaduto ieri a Teverola, nel casertano, dove un uomo di 40 anni, probabilmente esasperato dalla febbre del gioco, e dai soldi persi, è stato arrestato dai carabinieri.

L'uomo dopo aver colpito prima in un bar di via Roma e poi in un bar-ristorante di via Appia si è allontanato a bordo della sua auto a tutta velocità. Dopo un breve inseguimento i carabinieri hanno bloccato e disarmato l'uomo nei pressi di un centro commerciale.

L'arma usata per danneggiare i videopoker e poi sequestrata dai militari è una pistola beretta calibro 7.65, modello 70 con matricola abrasa, il colpo in canna e il caricatore inserito con ancora 7 colpi. Nella vettura, dentro alcuni indumenti, sono stati trovati anche due coltelli e 25 cartucce calibro 7.65.

Mentre veniva arrestato l'uomo continuava a imprecare dicendo che le macchinette videopoker lo stanno rovinando economicamente. Ora il 40enne si trova nel carcere di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell'autorità giudiziaria.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail